Il Web 2.0 alla prova dei fatti su Pc Professionale

Nel numero di gennaio 2007, Pc Professionale ha dedicato un ampio articolo alle applicazioni più adoperate, stabili, interessanti e testate del Web 2.0. Il fenomeno non era certo agli inizi ma senz’altro si andava consolidando, ed erano perciò prospettate le soluzioni software (ma accessibili sul web) più all’avanguardia del momento.

A distanza di un anno la redazione ha deciso di riproporre i programmi o le piattaforme che durante questo periodo hanno saputo tenere botta, magari acquisendo ancora più utenti e arricchendosi di funzionalità innovative, così come i software che nell’ultimo anno sono nati o comunque si sono consolidati.

Nel novero delle ventiquattro applicazioni recensite sul numero di febbraio (attualmente in edicola) compaiono per esempio gli inossidabili Google Docs (arricchitosi recentemente del programma per la creazione di presentazioni à la Power Point), YouTube, del.icio.us, Furl e Flickr, accanto a nomi nuovi ma promettenti della scena 2.0 come l’editor di immagini Picnik o il motore di ricerca per persone Spock, o ancora Kyte, per la pubblicazione di veri e propri canali televisivi, Anobii, per il social tagging dedicato ai libri, Dapper, per la creazione di mashup attraverso un’interfaccia grafica e tanti altri programmi utili e divertenti. Il tutto, com’è nello stile di Pc Professionale, illustrato nei minimi particolari, con suggerimenti per l’uso e la fruizione delle funzionalità più complesse, immagini e box esplicativi.

Sempre all’interno dell’articolo Il Web 2.0 alla prova dei fatti potete leggere un box veramente interessante su Google Gears, uno degli ultimi nati in casa Google, ovvero un toolkit open source che permette di adoperare le applicazioni 2.0 (nativamente da fruire online) anche offline; infine, nel numero in edicola trovate anche un articolo su Google Mashup Editor (nella sezione Sviluppo) e una fantastica guida alla realizzazione di un server Linux.

Ah, dimenticavo, l’articolo sul Web 2.0 l’ho scritto io, perciò per i pomodori e soprattutto per i complimenti sapete a chi rivolgervi ;-)

Tag: , , , , , ,

8 Risposte to “Il Web 2.0 alla prova dei fatti su Pc Professionale”

  1. Lorenzo Says:

    Ciao bonaria,
    mi è capitato tra le mani il tuo articolo perchè un collega me l’ha portato la settimana scorsa, gli ho dato un’occhiata 1 minuto, per vedere se c’era qualcosa di interessante, poi l’ho restituito bollandolo come un “niente che non avessi già visto”, ovviamente non avevo visto chi era l’articolista altrimenti l’avrei letto con più attenzione.

    Settimana prossima me lo faccio ridare e ti do un opinione più completa, considerando ovviamente che è stato scritto per una rivista dai lettori molto eterogenei e con una formazione nel campo tendenzialmente bassa :-)

  2. bonaria Says:

    Ciao Lorenzo, grazie per la disponibilità a rileggere l’articolo e a darmi un parere: ci tengo molto.

    Tieni conto che l’intento della redazione era quello di non proporre solo applicazioni nuove, ma di dare conto anche di quelle che comunque primeggiano anche quest’anno (o, meglio, hanno primeggiato durante il 2007) nei rispettivi settori (es: You Tube in quello della condivisione video).

    Un altro desiderata era che, almeno per la maggior parte, si trattasse di veri e propri programmi, esattamente come quelli che girano sul desktop, dunque sono stati esclusi vari servizi e piattaforme che non soddisfacevano questa condizione.

    Infine, come tu stesso sottolinei, il pubblico dei lettori è eterogeneo e dunque, soprattutto per articoli di taglio generalista come questo, occorre cercare di soddisfare le legittime curiosità del neofita e al contempo magari stuzzicare la curiosità dello smanettone… Insomma… mission impossible ;-)

    (peraltro per ragioni credo di spazio non è stata pubblicata una sezione dell’articolo relativa al mashup, argomento che forse avrebbe interessato molto i lettori più versati nelle questioni dello sviluppo e del remix delle informazioni… A proposito: ma quand’è che riprendiamo il nostro progetto di far parlare gli informatici con le biblioteche? :-) )

  3. Federico Bo Says:

    Ma và? Comprerò…giudicherò…

  4. Federico Bo Says:

    Praticamente hai scritto un terzo del giornale. Un gran lavoro! Complimenti!

  5. bonaria Says:

    Grazie, Federico, sei molto gentile, spero davvero abbia apprezzato :-)

  6. aLeX Says:

    Non ci credooo… ho una vicina super esperta e giornalista? :-) eh eh .. grande Bonnie!! Se avrò modo di comprarlo ti darò la mia opinione..altrimenti quando ci vediamo ti prendo in prestito la rivista e poi ti dico :)

  7. Lorenzo Says:

    riciao,
    riletto l’articolo (non mi ero nemmeno accorto ci fosse il mio avatar negli screenshot) mi sembra ben fatto per lo scopo, in effetti fai un’ottima panoramica sull’argomento. A parte le descrizioni generiche però mi piaciono molto i riquadrini di approfondimento, danno buoni spunti di partenza, e lì si, devo ammetterlo, ho trovato qualcosa che già non sapevo; complimenti veramente.

    per la collaborazione ti chiamo uno di questi giorni, il progetto MyCampus è andato avanti, ti aggiornererò sicuramente, anche perché le novità non sono poche, .. :-)

  8. bonaria Says:

    Grazie, Lorenzo, sono contenta che abbia trovato delle informazioni utili nell’articolo :-)

    Ti aspetto in Biblioteca, allora, così riannodiamo un po’ di fili… Seguo il blog di MyCampus e vedo tutto il lavoro che state portando avanti: mi sembra davvero un ottimo progetto! A presto!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: