Nasce Ritalia, iniziativa spontanea per proporre un’alternativa migliore a Italia.it

www.ritalia.eu nasce dall’esigenza di dare vita ad un progetto di portale per il turismo in Italia che realmente rappresenti le potenzialità del paese. Ritalia è il luogo di aggregazione per tutte le persone interessate a discutere, sviluppare le linee guida, necessarie per far evolvere il sito nazionale del turismo. E’ un fenomeno di aggregazione spontanea, che nasce e cresce grazie ai volontari contributi di persone.

Il gruppo di Ritalia è costituito da tutte quelle persone che – dopo la presentazione di www.italia.it e non sentendosi soddifatte e rappresentate dalla realizzazione di quello che dovrebbe essere il biglietto da visita del nostro Paese sulla Rete – hanno deciso di mettersi spontaneamente in contatto fra loro con la volontà di capire e discutere su come avrebbe dovuto essere organizzato un sito Web realmente utile a chi ricerca informazioni turistiche sul nostro Paese. Nel gruppo vi sono professionisti, studenti, docenti universitari, appassionati di turismo e di informatica, italiani e stranieri: una rappresentanza di tutti i possibili utenti del portale del turismo stesso. In pochi giorni, più di 150 persone si sono unite con la finalità di incontrarsi dal vivo il 31 Marzo a Milano.

L’iniziativa ha assunto un significato rilevante per ciò che costituisce, ovvero la dimostrazione del potere di aggregazione e condivisione di idee e conoscenze che i nuovi mezzi presenti su Internet attualmente mettono a disposizione. La consapevolezza da parte dei partecipanti dell’esistenza e dell’utilità delle numerose risorse open presenti sulla Rete svilupperà la progettazione di un portale economico, utile, efficace, usabile ed accessibile.

Il 31 marzo 2007 il gruppo si riunirà a Milano per una giornata di lavoro organizzato dove tutti i partecipanti offruiranno le proprie professionalità e non vi sarà differenza tra speaker e audience, organizzatori e partecipanti. Dopo la giornata del 31 Marzo, Ritalia produrrà un documento di specifiche che verrà reso disponibile in Rete. La decisione se dare vita ad un portale alternativo ad www.italia.it verrà presa successivamente; scopo dell’incontro sarà infatti quello di dare corpo ad un nuovo documento di progetto, elemento fondamentale e preliminare alla messa in opera di un sito Web.

Ritalia prende spunto da numerose recenti iniziative online, che hanno dimostrato la potenza della collaborazione libera di individui preparati e decisi a produrre risultati di alta qualità, come Wikipedia e Transitcamp di Toronto. Altra ispirazione ha dato al gruppo l’economia del dono, che ha prodotto per esempio l’oggi popolarissimo sistema operativo Linux e la trasformazione di rapporti di mercato precedentemente passivi in conversazioni come descritto nel libro di grande successo The Cluetrain Manifesto.

Ecco alcune delle reazioni iniziali alla presentazione del sito www.italia.it:

  • “[..] il portale, per la realizzazione del quale sono previsti finanziamenti per un importo totale di 45 milioni di euro, si caratterizza per numerosi errori tecnici che contraddicono le regole dell’usabilità, insieme di criteri che rendono facilmente fruibile un sito internet [..] il portale non rispetta i dettami della cosiddetta «legge Stanca», che ha il fine di favorire l’accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici [..] attraverso il rispetto dei requisiti di accessibilità stabiliti dal consorzio internazionale W3C e validi per tutto il mondo [..]Camera dei deputati Seduta n. 121 del 7/3/2007
  • “ovunque si è sottolineata l’inadeguatezza del progetto vincente sia sul piano dei valori formali costitutivi, sul piano della progettazione, sul piano della competizione internazionale Petizione SocialDesignZine
  • “a qualche giorno dalla presentazione del portale, le critiche, pur unanimi, si diversificano e arrivano in superficie problemi, come quello della sicurezza del nuovo sito, che preoccupano gli esperti” Punto Informatico
  • “E’ un’importante occasione persa, ed è legittimo chiedersi come mai una Nazione come la nostra non riesca a sfruttare adeguatamente le grandi potenzialità creative e professionali di cui dispone” ADCI
  • “Il prodotto è ben lungi da quello che molti, a questo punto, si attendevano. Le critiche provenienti dal mondo della Rete toccano un po’ tutti gli aspetti: dalla compatibilità, alla navigazione, all’accessibilità, alla qualità dei contenuti” Margherita

Per ulteriori informazioni visitate il sito www.ritalia.eu oppure scrivete all’indirizzo info@ritalia.eu. Vi aspettiamo in Bicocca!

2 Risposte to “Nasce Ritalia, iniziativa spontanea per proporre un’alternativa migliore a Italia.it”

  1. paolo Says:

    per carita’ non farci inserire la classificazione dewey nel portale! ;-)))

    ho visto che ti sei iscritta nella lista di partecipanti sul wiki, fantastico! a presto!

  2. bonaria Says:

    no, tranqui, anche perché la Dewey non è proprio il mio forte ;-) magari nel caso opterei per qualche tag…

    mi sono iscritta e voglio proprio esserci – tra l’altro è pure sul mio posto di lavoro! mi scatenerò ;-)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: