Piccolo apologo sulla convenienza della condivisione

Dopo aver arricchito il corredo dei suoi libri con quantità ciclopiche di informazioni, classificazioni, comparazioni, commenti, tag, reti di lettura e quant’altro, Amazon ha ancora il fiato per proporre qualche novità; parliamo di

  • statistiche relative ai testi: concordanze e text stats, ovvero indici di readability, complexity e aggregati vari che che terminano con le fun stats: parole a peso, valutate in dollari e once (ad esempio il libro Blogs, wikis, podcasts può vantare ben  2.090 parole per dollaro ;-)
  • e Amapedia, la wikipedia bottom-up e tags-based sui prodotti Amazon: “Amapedia is a community of users who share information about the best products they own and love. […] Think of an Amapedia article as a product encyclopedia entry that everyone who comes to an Amazon product page can see.”

Piccola dimostrazione della redditività di concetti come collective intelligence, long tail e markets as conversations

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: