Cinque cose che so di me

Per fortuna che è arrivato il week end e posso approfittare del Cult di rito per accettare un invito che mi ha inizialmente creato qualche problema, diciamo così, estetico. Tim Hodson mi tagga nel nuovo gioco-meme 5 things per raccogliere il suo testimone e scrivere cinque cose che (quasi) nessuno sa di me, nonché coinvolgere altri cinque blogger nel dispiegamento del gioco.

Ora, i lettori di questo blog sanno (o perlomeno avranno notato) che in questa sede non mi occupo di cose che non siano più o meno strettamente legate al tema del blog (due eccezioni confermano la regola), né di politica né di come trascorro le mie serate (davanti al computer, no?! ;-). Il post in cui Tim mi invitava a proseguire 5 things mi ha messo quindi un po’ in crisi: non posso fare uno sgarbo ignorando l’invito ma non vorrei trasgredire alla regola che mi sono data.

Allora ho pensato di aggrapparmi al seguente escamotage: propagherò il meme, ma a modo mio, cioè rivelando 5 cose legate al tema del blog o almeno alla mia storia professionale. Visto che anche questo è d’obbligo, nomino miei prosecutori Grimmo, Phauly e Shaitan, con la rassicurazione che nessuna forma di violenza verrà mai esercitata su di loro se riterranno di non voler accogliere la chiamata.

  1. Negli ultimi tempi ho trascorso diverse centinaia d’ore chiacchierando, volando, cambiandomi d’abito, alzandomi, sedendomi, accettando t-shirt e rose rosse offerte da biblioteche, leggendo libri virtuali, acoltando musica e infine persino ballando su Second Life (ultimo avatar – may be non il definitivo: Geeky Wunderlich! Suona bene?)
    G. wunderlich at Georgia Tech
    Qui sono nella biblioteca del Georgia Technology Institute
  2. Sto sperimentando sui motori di ricerca personalizzati, i cosiddetti social search engine: tempo fa avevo già lavorato su Rollyo, Swiki e Google CSE. La ricerca sulle dinamiche di quest’ultimo ha ripreso ad assorbirmi da quando, insieme ai colleghi di AIB-WEB, abbiamo settato alcuni motori dedicati all’ambito LIS. Scriverò in un post il dettaglio dei lavori. Qui aggiungo solo che l’ultima sperimentazione – e piuttosto soddisfacente, per la verità – l’ho effettuata con Windows Search, anch’esso in predicato di dare agli utenti la possibilità di costruire search engine personalizzati.
  3. Ho aperto uno spazio su MySpace ma è ancora allo stato embrionale. Ottima la possibilità di caricare l’impossibile, gestire podcast, filmati, slide, contatti etc. Piuttosto adolescenziale nello stile ma aperto nelle possibilità d’uso.
  4. Ok, adesso qualcosa di più vecchio e incredibile. Ho lavorato in un’agenzia di rassegna stampa coprendo il turno di notte: dalle 12pm alle 8 del mattino rassegna di tutti i quotidiani e periodici, pagine di cultura e cronaca nazionale e locale. In assoluto il periodo in cui il mio bioritmo è stato meno bistrattato…
  5. E infine permettetemi di sfatare un mito che ho capito essere molto più diffuso di quanto pensassi: il termine GEEK in The Geek Librarian non vuol dire GECO! Sembra uno scherzo? Non lo è: non immaginate quante persone abbiano creduto a questa versione come dire… animalista del nome del blog! Non che mi scandalizzi, mi pare legittimo che ognuno dia alle cose i significati che vuole o che gli sembrano più appropriati, è solo che mi dispiaceva precludere ai gechisti la conoscenza dell’aspetto geek del blog ;-)

E adesso, la parola a chi viene dopo di me… P.S. se siete così incontentabili e non vi basta 5 things, potete pur sempre dare un’occhiata a 4444altro meme col quale pensavo di aver esaurito il mio ruolo attivo nella propagazione delle epidemie…

3 Risposte to “Cinque cose che so di me”

  1. Kagilla Says:

    Hai fatto bene a specificare il VERO significato di geek, visti i frequenti misunderstanding(s). E sul bioritmo: quando non c’è discontinuità tra la luce delle 4 di mattina e quella dell 8 il bioritmo va in confusione, direi.
    Sul VOLARE non commento..buona giornata!

  2. Cinque cose che (credo di sapere, ma in realtà non) so di me « Cultural Heritage E-Libraries and Archives Says:

    […] ma in realtà non) so di me 29 01 2007 Rispondo all’invito pervenutomi tramite The Geek Librarian e già mi trovo a interrogarmi su quali categorie collegare a questo […]

  3. Michael Nowak Says:

    v9akOV Blogs rating, add your blog to be rated for free:
    http://blogsrate.net

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: