3 Risposte to “Self description: microformato per la descrizione delle collezioni”

  1. Tim Hodson Says:

    Hi Bonaria,
    I’m afraid my Italian is not so good. And while Google has done an interesting job, I’m sure something may have been lost in translation. Do I gather from your post that you are interested in the concept of creating self-descriptions that can be ‘harvested’ from library websites around the globe?

    I would be interested to know what you mean by ‘bibliotechonomico’.

    Tim

  2. Wordpress e Dublin Core: aggiungere metadati dublin core ai post in wordpress « Cultural Heritage E-Libraries and Archives Says:

    […] digitali). Guardo con crescente interesse a progetti come selfdescription recensito recentemente su The Geek Librarian. In generale i microformati hanno ricevuto un notevole impulso (a tal proposito, ho scovato su un […]

  3. Web semantico: microformati o RDF? « The Geek Librarian Says:

    […] microformati abbiamo già detto qualche post fa: in breve si tratta di metadati codificati all’interno dell’(X)HTML di una pagina web […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: