Wikipedia e i suoi cloni

Confortante notare come l’Italia non sia la sola patria di scissioni, rifondazioni, palingenesi e rinascite varie ;-)

Il co-fondatore di Wikipedia, Larry Sanger, ha infatti dato vita un altro dominio per la creazione e l’archiviazione della conoscenza: Citizendium che sarà però alternativo a Wikipedia, in quanto fondamentalmente basato sull’apporto di esperti che forniscono informazione accreditata e validano le entries altrui:

Wikipedia has already driven off no doubt thousands of would-be contributors, and there are thousands, if not millions, of people who never would think about contributing to Wikipedia in the first place. We want to set up, not a replacement, but an alternative to Wikipedia, a responsible constitutional republic that makes a special place for experts and invites the general public to work shoulder-to-shoulder with them, he wrote.

With over a million articles, and a rulebook almost as dense, Wikipedia has demonstrated an insatiable desire to participate, create lists and generate procedures. The result is a huge silo of recorded trivia, and perhaps the world’s largest, most distributed bureaucracy – mostly manned by a casual staff of teenagers and the unemployed.

Sanger said he thought that humanity can do better than Wikipedia, and Wikipedia’s shortcomings today were probably unsolvable.”

Le citazioni sono tratte da The Register, ma negli ultimi giorni la notizia si è propagata in rete in miriadi di articoli… La diagnosi di Sanger su Wikipedia sembra non lasciare appello: la battaglia per un’informazione aperta e democratica e però anche di qualità e accreditata, è aperta…

2 Risposte to “Wikipedia e i suoi cloni”

  1. serena sangiorgi Says:

    Accreditata, parola magica di questi ultimissimi anni. Ma da chi? c’e’ poco da fare, il sistema non regge, almeno da noi. In Italia il titolo legale è ancora oggi l’unico, per quanto debole per certi versi, baluardo alla cialtroneria autocostruita. Titolo statale che prende forza da “lo stato siamo noi”, come entità generale. Altrimenti la quantita’ di adepti di Scientology ne farebbe una cosa seria…se prevale la quantita’ sulla qualità. (E ci siamo daccapo dentro) Geco serissimo

  2. bonaria Says:

    Bentornata, Geco! e grazie per i tuoi preziosi commenti ;-)
    E’ vero, il termine accreditata può innescare un circolo vizioso letale tra controllati e controllori… Però che almeno si individuino dei meccanismi democratici e trasparenti per le revisioni e le validazioni…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: